Dis Musichis par dis poetas - Fabio Turchini

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Dis Musichis par dis poetas

Livello 4
“Aiar di Tuessin”, 25 anni dopo con la stessa passione.

Ebbene sì... venticinque anni son passati dalla nascita di questo avanguardistico progetto di Alessandra Kersevan e Giancarlo Velliscig. È l'unione di testi in lingua friulana di 10 grandi poeti della nostra terra (Pier Paolo Pasolini, Nico Naldini, Beno Fignon, Novella Cantarutti, Bepi Mariuz, Elio Bartolini, Amedeo Giacomini, Siro Angeli, Leonardo Zanier e Galliano Zof), il gotha del jazz udinese e l'arte compositoria di Giancarlo Velliscig sugli arrangiamenti di Claudio Cojaniz. Ci sono UT Gandhi alla batteria, Nevio Zaninotto al sax e Romano Todesco al basso e lo stesso Cojaniz al piano, mentre Giancarlo e Alessandra performano vocalmente.
Fabio Turchini tesse il filo conduttore della serata dando il via alla successiva interpretazione musicale del testo. È una serata con qualche goccia di pioggia che il cielo offre come testimonianza dell'emozione che si prova a rivivere nel passato. Il tempo che scappa via e che si tenta di imbrogliare, ma che non lascia scampo. Una serata di poesia cantata (il leitmotiv di questa giornata di Udin&Jazz). L'interessante è sentire come le armonie tipicamente jazz si fondano con lo stile cantautorale in una continua ricerca di equilibrio. Non possiamo affermare che sia un mix sempre vincente, ma il coraggio di provare e l'indubbia maestria della band colgono comunque sempre nel segno.
Qualche imperfezione canora? Trascurabile nell'immediato momento in cui si percepisce la complicità musicale on stage. Bella performance... bella serata di poesia... bella idea di Udin&Jazz Argento Vivo.
 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu