La Nube l'Onda il Cristallo - Fabio Turchini

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

La Nube l'Onda il Cristallo

Livello 4
24 giugno 2009

Titolo:
La nube, l’onda, il cristallo. Divenire e forma delle organizzazioni in cerca d’eccellenza.

Destinatari:
Imprenditori, manager, operatori della cultura e creatività, artisti.

Obiettivo:
Presentazione scenico-musicale-performativa di un modello di sviluppo delle organizzazioni elaborato da Eupragma e denominato H2O (Human to  Organization).

Contenuto:
Convegno-evento, all’interno della cornice Udin&Jazz, ideato e promosso da Eupragma srl di Udine in collaborazione con l’Associazione Euritmica per dare risalto ad un modello di sviluppo organizzativo basato sulla centralità  delle risorse umane. Se un’organizzazione, oltre a dare risposta funzionale a necessità di efficienza ed efficacia, è capace di armonizzare  i progetti di sviluppo della persona con il proprio progetto di sviluppo, allora si ha vera e durevole generazione di valore.  I  tre assi su cui agire tra espressività individuale, competenza di ruolo e rigore organizzativo sono:
- la persona (Human, Persona-Self…come entità libera, dotata di energia vitale da orientare: adesione consapevole al progetto d’impresa, impegno, sfida e propositività, ricerca di autorealizzazione in sintonia con il contesto, apertura);
- la persona (Human, Persona-Skill…come ruolo, cioè competenza dedicata dentro relazioni di interdipendenza positiva, di condivisione, mutua valorizzazione e gioco di squadra);
- l’organizzazione (Organization…come contesto funzionale ordinato secondo principi logici, forma profittevole della collaborazione, assetto verificabile di processi operativi, costrutto votato a trasformazioni sintoniche con la l’ambiente circostante, coerenti con l’identità e il progetto d’impresa).

Modalità:
S’intercalano performance pittoriche, musica jazz, video-immagini e riflessioni di testimonial di eccellenza (provenienti dal mondo dell’arte, della consulenza di direzione, dello sport). Il jazz è linguaggio che ben si presta a tematizzare il rapporto fra libertà e rigore organizzativo  poiché  nel dare forma istantanea a liberi slanci improvvisativi si appoggia contestualmente su costrutti  armonici, melodici e ritmici precisi. Anche l’arte visiva, qui restituita attraverso tre video con immagini e commenti poetici incentrati sull’acqua (H2O),  funge da sfondo scenografico a valenza metaforica. Così pure la performance di pittura estemporanea e le tre linee d’onda create, con una suggestiva successione, da poltrone poste sulla scena. Il leitmotiv dello spettacolo si fissa in una domanda: nel perseguimento di risultati di eccellenza, proprio dell’engagement aziendale,  come si integra l’energia e ricchezza del singolo con quella del collettivo e del contesto, tra creatività e organizzazione?

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu